Alla scoperta del Vivaio delle Clematidi: quando la passione è tutto!

13:08 Carlotta Marengo 1 Comments


Il vivaio delle clematidi è un piccolo vivaio da collezione che si trova a Pescia, in Toscana.
Entrare in questo vivaio è come entrare in una favola…circondati ovunque da clematidi fioritissime di tutti i colori, leggere come farfalle.. che spuntano dai tralicci e dalle grate in legno e dal pergolato che delimitano un percorso veramente unico.




Massimo Mazzoni ci accoglie  e ci racconta con un entusiasmo contagioso della sua passione per queste rampicanti nata vent’anni fa, che lo ha portato a ottenere una meravigliosa collezione e ad aprire questo vivaio coinvolgendo tutta la sua famiglia.
Le clematidi appartengono al genere Clematis, sono piante perenni, resistenti al gelo, per la maggior parte rampicanti mediante il picciolo fogliare. Hanno la capacità di “aggrapparsi” a qualunque sostegno e offrono fioriture spettacolari soprattutto primaverili;  la maggior parte in inverno perde la parte aerea e rigetta in primavera. In generale amano temperature fresche e esposizione sole – mezz’ombra.
La riproduzione delle clematidi non è semplice  sia per talea, sia per seme e la produzione di una pianta richiede molto tempo e cure.
I frutti sono acheni che in alcune specie hanno forme molto particolari.


La malattia più grave delle clematidi è il seccume detto WILT, causata da un fungo  che provoca nel giro anche  di poche ore collasso e morte. Purtroppo non ci sono cure, si può utilizzare come preventivo della cenere alla base.

La maggior parte delle clematidi ha origini da Cina e Giappone; in Europa si trovano 4 specie: alpina, flammula, recta e viticella.
Tra le più conosciute e diffuse sono gli ibridi a grandi fiori del gruppo Patens: a fiore grande, in genere molto vistose, fioritura primaverile.

Altro gruppo di clematidi diffuse sono gli ibridi Jackmanii ottenuti dall’ibridazione tra le Clematis patens e le Clematis viticella, molto vigorose e con grande fiore.


Le clematis del gruppo texensis sono caratterizzate dal fiore a forma di tulipano.

Infine non si possono dimenticare le clematis sempreverdi di origine cinese, tra cui spicca la Clematis Armandii a fioritura bianca profumatissima a fine inverno.

Durante la passeggiata nel vivaio ho potuto fotografare alcune delle più belle clematidi:
Clematis Walenburg: del gruppo viticella, con fiori non molto grandi viola scuro che virano al bianco verso il centro, così leggeri da sembrare farfalle . Molto fiorifera nei mesi maggio e giugno

Clematis Exciting, un ibrido a grande fiore , viola chiaro 

Clematis Princess Kate: con delicatissimo fiore a tulipano bianco con striature esterne  rosa-viola
Clematis texensis odoriba: delicatamente profumata con fiore a tulipano rosa chiaro sfumato e lungo periodo di fioritura


Questo vivaio rimane veramente nel cuore per la bellezza delle piante, l’atmosfera magica e per l’entusiasmo, la determinazione e la competenza della famiglia Mazzoni
Vi consiglio di consultare il sito di Massimo Mazzoni “ Vivaio le Clematidi” e il suo blog “ Le clematis di Massimo”.






1 commento :