VITA SACKVILLE-WEST E IL GIARDINO DEL CASTELLO DI SISSINGHURST

16:56 Carlotta Marengo 0 Comments


Victoria Mary Sackville-West, meglio nota come Vita Sackville-West, è stata una  poetessa e scrittrice inglese; in realtà fu la sua passione per le piante e l'architettura dei giardini che la resero famosa. 
Nel 1946 divenne collaboratrice del periodico britannico Observer e, grazie alla rubrica  di giardinaggio che le venne affidata, Vita Sackville-West influenzò la pratica dell'arte inglese nella cura dei giardini in maniera profonda. 
Negli anni trenta Vita Sackville-West e suo marito Harold Nicolson crearono da zero il Giardino del Castello di Sissinghurst, nel Kent.






Il nome deriva dal sassone e significa spiazzo tra i boschi.
Si tratta di un luogo antico, dove nel Medioevo vi fu costruito un maniero in pietra circondato da un fossato. L'edificio originale venne poi sostituito nel XV secolo da un  nuovo grosso maniero.






La progettazione architettonica di Harold del giardino e i lavori di giardinaggio di Vita furono entrambi fortemente influenzati dai giardini di Gertrude Jekyll e Edwin Lutyens e rispecchiano il romanticismo e l'intimità delle  poesie e degli scritti di Vita.



Il giardino è composto da più "stanze", ognuna caratterizzata da un colore o da un tema, circondate da alte siepi.

The Rose garden: Vita aveva previsto il Giardino delle Rose come una caduta di rose, caprifoglio, fichi e vite mentre è di Harold la progettazione della siepe a forma circolare, o Rondel, sul lato ovest del giardino.

The White garden: Fino al 1950, il White Garden era stato riempito di rose, ma siccome erano troppe, alcune vennero trasferite a quello che sarebbe diventato il Rose Garden. Quando stavano progettando il giardino, Harold trovò alcuni gladioli bianchi, iris bianchi, dalie bianche e gli anemoni giapponesi bianchi, che lui e Vita amavano e così nacque questa stanza.



The Herb Garden: si trova oltre alla Nuttery ed si tratta di un vero e proprio spettacolo di colori e odori






The Nuttery: numerose piante di Cobnuts Kentish, una varietà di nocciolo, creano un rifugio ombreggiato per gli uccelli e i visitatori.



The Lime Walk: lunghi letti di tulipani e giacinti contrassegnati da un viale di tigli  punteggiati da vasi di terracotta; ogni centimetro di giardino è ricco di colori per circa quattro settimane.



The South Cottage Garden: toni caldi del rosso e oro segnano il Sud Cottage Garden, che è un tripudio di colori in tarda estate e in autunno. 



Delos: questa parte del giardino è piuttosto umida e ombrosa ma all'inizio della primavera questo giardino diventa un tappeto di colore.





The Moat Walk: una passeggiata delimitata da un lato dai resti di un muro elisabettiano, e dall'altro da una banca di brillanti azalee di colore giallo. 


The Orchard: Vita e Harold considerarono The Orchard (il frutteto) metà giardino, metà riserva selvaggia. Alcune rose sono state piantate contro i rami di vecchi alberi di mele e tutto è  caratterizzato dalla presenza di percorsi tortuosi falciati tra l’erba alta. Sono presenti anche  un gazebo e le arnie delle api.





The Purple Border:  In realtà non si tratta di un giardino costituito di sole piante viola ma è piuttosto un un sapiente accostamento di rosa, blu, lilla e viola. 



0 commenti :